Salita all'albero maestro, manovra impressionante, pericolosa e cruciale!


Ogni marinaio si è già confrontato con questo famoso momento... salendo all'albero. Sono necessari controlli regolari delle apparecchiature in testa d'albero. Il controllo dei collegamenti elettrici, il serraggio di vari bulloni, tenditori, ecc. ti permetteranno di ridurre i rischi di scalare l'albero in mare aperto.


Non è troppo dire che salire sull'albero non è privo di rischi e che bisogna prendere delle precauzioni (prima e durante la manovra). Essere alti diversi metri può essere molto impressionante.

Per questo, ti consigliamo di non esitare a chiamare i rigger per svolgere questo lavoro se non ti senti a tuo agio nel farlo (mancanza di tecnica, salute fisica, attrezzatura, ecc.). Puoi trovare, nella nostra pagina web, professionisti che saranno in grado di assisterti e consigliarti.

Salire sull'albero ormeggiato, salire sull'albero durante la navigazione


Salire sull'albero in caso di emergenza in mare aperto non ha nulla a che fare con l'arrampicarsi sull'albero ormeggiato in porto. È una manovra molto più rischiosa.
Ma a volte, il lavoro deve essere fatto. Ad esempio, se una drizza è bloccata, se uno strumento necessario alla navigazione è difettoso (come il segnavento anemometro o l'antenna VHF, ecc.) o se è necessario rifare i rivetti, è indispensabile salire sull'albero. Risolvere il problema è necessario per un rientro in porto sicuro.

Questo è molto diverso dal salire sull'albero maestro in banchina per fare un'ispezione o una manutenzione preventiva. In questo caso, la barca a vela è quasi immobile.

Tuttavia, è ancora importante stare attenti. Avere un'attrezzatura adeguata rimane essenziale.
Indossare guanti, pantaloni, casco e scarpe è tutt'altro che superfluo. Inoltre, non dimenticare di implementare la sicurezza ridondante.

Salire sull'albero: la sicurezza prima di tutto


Anche all'ormeggio, un'onda è in grado di lanciarti a diversi metri dall'albero maestro. Questo effetto si moltiplica in mare aperto. In effetti, i movimenti dello swell sono molto amplificati in testa d'albero. Presta attenzione agli shock. Il mal di mare è comune in cima all'albero, anche per i velisti più esperti. Per ridurre al minimo questa oscillazione, puoi scegliere di metterti all'interno di una cinghia che farai scorrere attorno all'albero della barca a vela. Questo ti impedirà di allontanarti troppo...

È anche essenziale preparare preventivamente i tuoi strumenti. Una volta in cima all'albero, è un peccato rendersi conto di aver dimenticato un cacciavite, per esempio. Inoltre se non hai pianificato una soluzione per sollevare lo strumento senza dover scendere. Inoltre, la caduta di un attrezzo può causare un grave incidente all'equipaggio sottostante. Non dimenticare che la tua barca non uscirà indenne dall'urto di un attrezzo caduto per diversi metri (plexiglass, ecc.).

Muscoli e buona forma per scalare gli alberi?


Tutto questo senza tener conto del problema della forza e della potenza necessaria per issarsi o farsi issare in cima all'albero maestro.
Con un po' di fortuna, hai un forte membro della tua ciurma che vuole "scaldarsi" le braccia girando l'argano.

È importante che oltre al suo sforzo significativo e, se possibile, regolare, il membro del tuo team tenga d'occhio la persona che sta sollevando. È essenziale se si desidera evitare qualsiasi incidente durante la salita fino in cima all'albero.

È anche possibile utilizzare la drizza dello spinnaker. Questo ha il vantaggio di essere più vicino al verricello. Se sei fortunato, il verricello è elettrico e dotato di tamburo per verricello. Così, con una carrucola di ritorno verso quest'ultimo, potrete sollevare lo scalatore, non con la forza delle braccia ma con l'aiuto delle batterie della barca.

Altrimenti c'è Ewincher, la maniglia del verricello elettrico!
Per i marinai felici in possesso di un Ewincher, salire sull'albero è reso più facile e sicuro!


Il membro del team incaricato di azionare l'argano non deve essere in buona forma per poterti aiutare a salire sull'albero. Inoltre, la forza esercitata sulla drizza per sollevarvi sarà regolare e quindi eviterà sobbalzi. Questo è un punto importante poiché sappiamo che i movimenti delle onde amplificano ogni movimento.

Con Ewincher, la persona che sta sul verricello può essere particolarmente attenta durante la salita e concentrarsi sulle manovre piuttosto che concentrarsi sullo sforzo fisico.
Inoltre, il tuo compagno di squadra non rischierà infortuni. Infatti, per evitare danni all'attrezzatura, e per la tua sicurezza, Ewincher è dotato di un limitatore di coppia. Le impostazioni possono essere eseguite direttamente grazie all'applicazione Ewincher. Questa app è accessibile su tutti gli smartphone e può essere scaricata gratuitamente su Android o IOS.
Infine, è bene sapere che la maniglia del verricello elettrico può essere utilizzata su entrambe le velocità del verricello, come una classica maniglia manuale. Basta invertire il senso di rotazione per sfruttare, anche in modalità elettrica, la bassa velocità del verricello.

Sentiti libero di guardare il nostro video su Youtube. Puoi vedere la salita all'albero maestro di un membro dell'equipaggio usando Ewincher. Il test è stato effettuato sul “Florenzo”, un Sun Odyssey 509.

Se hai una domanda, noi o uno dei nostri partner rivenditori saremo lieti di risponderti.